le mascherine causano dermatite e funghi

A causa delle mascherine sempre più persone lamentano fastidi e disagi dovuti all’utilizzo, necessario, del dispositivo di sicurezza

Ormai stiamo convivendo con questo periodo di pandemia da oltre 2 mesi, abbiamo imparato abitudini diverse dalle consuete e sopratutto dobbiamo convivere con alcuni “accessori” inconsueti. Prime in assoluto sono le mascherine, che in alcune parti di Italia sono diventate obbligatorie. L’uso prolungato di questo dispositivo di sicurezza purtroppo sta causando non pochi problemi.

Funghi, acne, arrossamenti, in una parola  “Maskne”. È questo il nome dei problemi alla pelle che le mascherine stanno sviluppando.

Questo fenomeno però non ha colpito solo chi deve portare questo dispositivo per lunghe ore, come il personale medico. Infatti ne soffrono anche moltissime persone comuni.

Cosa provoca l’uso prolungato di questi dispositivi?

Naso e Bocca coperti per ore e ore scatena una serie di problemi che vanno dal semplice arrossamento fino a giungere a funghi del cavo orale.

Il Maskne sta emergendo in tutta la sua ampiezza, e l’utilizzo delle mascherine è un piccolo fastidio collaterale che si aggiunge a quello, ben più grave, del Covid-19.

I dermatologi americani dell’University of Huddersfield’s Institute of Skin Integrity and Infection Prevention sostengono che il problema risiede principalmente nell’effetto occlusivo delle mascherine.

Non solo la pelle non respira, e quindi il sudore non si disperde, ma anche l’aria che si emette durante la respirazione rimane praticamente all’interno del dispositivo.

Il Maskne quindi è l’effetto di questa duplice azione che la pelle del viso subisce dall’utilizzo prolungato delle mascherine.

“Con la pandemia da Covid i livelli di stress hanno fatto aumentare le eruzioni acneiche e altre problematiche della pelle”, afferma il dermatologo Faheem Latheef.

Il Dott Latheef appunta l’attenzione non solo sull’utilizzo delle mascherine in se, ma anche sui livelli di stress della popolazione. Che provocano, in sostanza, una serie di reazioni della cute, amplificate poi dall’utilizzo dei dispositivi obbligatori.

Che fare dunque per mitigare e prevenire gli effetti del Maskne?

I dermatologi consigliano di seguire alcuni accorgimenti, utili per aiutare la pelle soprattutto alla vigilia dell’estate.

  1. Risciacquare il viso più volte al giorno, magari aiutandosi con un detergente naturale.
  2. Prima di applicare la mascherina, soprattutto per coloro che hanno di fronte turni prolungati, usare un detergente neutro per evitare di intrappolare batteri.
  3. Utilizzare infine, ogni sera, creme e sieri naturali come la bava di lumaca, in grado di disinfiammare e nutrire la pelle.

Sulle parti arrossate o irritate è importante stendere un velo di crema viso alla bava di lumaca per sfruttarne le proprietà restitutive sulle parti danneggiate nelle ore serali notturne