capelli sani e belli

Capelli belli e sani: 5 consigli 

Per avere capelli belli e sani, e mantenerli tali il più a lungo possibile, dobbiamo curarli con prodotti di qualità e adottare qualche semplice abitudine! Non esistono prodotti miracolosi, ma esistono prodotti molto efficaci, e la loro azione va favorita con il nostro aiuto per evitare di danneggiare il capello inutilmente.  

Tra tinture, piastre, arricciacapelli, phon, elastici e mollette, i capelli si spezzano, si indeboliscono, perdono di lucentezza. Con l’estate in arrivo poi ci aspettano il sole e il vento, la salsedine al mare o il cloro della piscina, tutte cose che attendiamo con ansia, ma che sono nemiche dei capelli.

Vediamo 5 consigli per avere capelli belli e sani!    

  1. Proteggere i capelli dagli agenti esterni. Soprattutto i capelli lunghi che hanno le punte più fragili, sono esposti ai danni del sole e del vento, è utile  raccogliere i capelli anche in spiaggia e usare cappelli per proteggerli. Ci sono ottimi prodotti con filtri solari che si possono applicare sui capelli e sulle punte prima di andare in spiaggia o in piscina, inoltre creano un film protettivo che protegge anche dalla salsedine, evitando di seccare eccessivamente i capelli.
  1. Lavare i capelli con cura. Per avere capelli belli e sani dobbiamo dedicare al lavaggio il giusto tempo. Invece di lavare i capelli frettolosamente tutti i giorni sotto la doccia, laviamoli due o tre volte alla settimana, ma con la dovuta attenzione. In questo modo i capelli rimarranno puliti più a lungo, diminuirà l’esposizione allo shampoo e soprattutto al phon. I capelli vanno bagnati abbondantemente, quindi si applica lo shampoo massaggiando delicatamente il cuoio capelluto con i polpastrelli per qualche minuto, poi passando alle lunghezze e alle punte. Non applicare mai lo shampoo due volte!! Il balsamo si applica sulle lunghezze ma non sul cuoio capelluto, in questo modo non appesantisce i capelli che rimarranno più leggeri e puliti.
  2. Attenzione ai capelli bagnati. Dopo lo shampoo, dopo il bagno al mare o in piscina, i capelli bagnati vanno tamponati con un asciugamano senza strofinare, per pettinarli, usare un pettine a denti larghi, possibilmente in legno, meglio ancora cercare di districarli con le dita. Pettinare, strofinare, legare, i capelli quando sono bagnati è dannoso!
  3.  Spazzole, phon e piastre. Anche le spazzole vanno lavate e tenute pulite con costanza! Togliete tutti i capelli impigliati e lavatele con acqua e sapone risciacquando bene e lasciando asciugare. Sono da preferire spazzole e pettini in materiali naturali come il legno, in quanto la plastica e il metallo  irritano il cuoio capelluto e possono spezzare i capelli.  Il phon, piastre e simili vanno acquistati di buona qualità e non vanno utilizzati tutti i giorni o si rischia di danneggiare i capelli in modo irreparabile
  4.  Usare i prodotti giusti per il proprio tipo di capello. Se si hanno problemi specifici ad esempio forfora, caduta, doppie punte, usare i prodotti per il proprio tipo di capelli, seguendo le indicazioni e senza eccedere mai nell’uso. A partire dallo shampoo, fino a trattamenti più mirati come maschere o fiale è importante che siano di buona qualità. I prodotti naturali ci vengono in aiuto nel favorire la salute dei capelli senza stressarli. Ad esempio sono consigliati l’olio di argan o l’olio di macadamia. In caso di irritazioni, pruriti e arrossamenti è utile uno shampoo alla bava di lumaca, perché lenitivo e adatto alla pelle sensibile.

Seguite questi consigli e avrete sempre capelli belli e sani! 

Donatella Veroni